dic 05

Tfa sostegno, ecco il Dm: corsi in arrivo

Senza alcun preventivo  confronto con le organizzazioni sindacali, è stato pubblicato  sul sito del Miur  il Dm n. 948 del 1 dicembre 2016 relativo all’attivazione del terzo ciclo di TFA per la Specializzazione sul Sostegno per l’anno accademico 2016/2017, in applicazione dell’art. 13 del   Decreto n. 249/2010. (http://hubmiur.pubblica.istruzione.it/web/istruzione/dettaglio-news/-/dettaglioNews/viewDettaglio/41336/11210).
I corsi, riservati ai docenti abilitati,  saranno attivati dagli Atenei, anche in convenzione tra loro, per complessivi 5.108 posti autorizzati dal MEF.
Il  contingente con la ripartizione regionale dei posti per tutti gli ordini e gradi di scuola, sarà autorizzato per ciascun Ateneo con successivo decreto del Miur.
L’offerta formativa da parte delle Università per i percorsi di specializzazione dovrà essere presentata al MIUR entro quindici giorni dalla data di entrata in vigore del decreto, per la successiva valutazione di congruenza da parte dell’Usr e del Coreco.
I test preliminari e le prove scritte di accesso sono predisposti ed espletati da ciascuna Università.
Con Decreto del Ministro, è prevista una calendarizzazione dei test preliminari in date uniche nazionali per ciascun indirizzo di specializzazione, mentre il calendario delle prove scritte o pratiche sarà reso noto dai singoli atenei che attiveranno i percorsi entro dieci giorni dalla pubblicazione dei risultati dei test di ingresso.
Le prove orali avranno inizio sette giorni dopo la pubblicazione del relativo calendario, sempre da parte degli Atenei.
I candidati vincitori nelle selezioni di precedenti corsi di specializzazioni sono ammessi in soprannumero.
E’ inoltre possibile, a domanda, riprendere la frequenza del corso da parte dei candidati che abbiano sospeso la partecipazione ai percorsi precedentemente attivati, con riconoscimento dei crediti già eventualmente acquisiti.

dic 05

Cessazioni dal servizio, domande dal 20 gennaio

Pubblicato sul sito del MIUR il Decreto prot. n. 941 dell’1 dicembre 2016 sul collocamento a riposto del personale scolastico. Il termine di presentazione della domanda da parte del personale docente, educativo ed ATA è fissato al 20 gennaio 2017. Per la prossima settimana è prevista l’uscita della circolare applicativa di cui daremo notizia.

dic 05

Carta del docente, le istruzioni del Miur

Pubblichiamo in allegato, la nota Miur prot. 3563 del 29 novembre (per scaricare il documento cliccare qui)  inviata ai dirigenti scolastici e relativa alla Carta del docente.
La nota riporta:
  • le istruzioni operative per l’adesione all’iniziativa Carta del docente da parte delle istituzioni scolastiche statali in qualità di erogatori di attività di formazione.
  • le istruzioni  sulla modalità di rendicontazione delle somme eventualmente già spese dai docenti nel periodo 1 settembre -30 novembre di quest’anno.
ISTITUZIONI SCOLASTICHE STATALI ADERENTI ALL’INIZIATIVA “CARTA DEL DOCENTE”
Le istituzioni scolastiche sono individuate, ai sensi dell’art. 1 comma 6 della Direttiva di accreditamento degli enti di formazione n. 170/2016, quali soggetti qualificati a offrire formazione al personale scolastico.
Tutte le istituzioni scolastiche statali  sono state, pertanto,  precaricate dal MIUR,  all’interno dell’applicazione web, per l’ambitoFormazione e Aggiornamento – percorsi formativi istituzioni scolastiche”
Le istituzioni scolastiche interessate a offrire iniziative di formazione coerenti con le attività individuate nell’ambito del piano triennale dell’offerta formativa delle scuole e del Piano nazionale di formazione, potranno erogare corsi di formazione a condizione che dette iniziative di formazione non siano state sovvenzionate con fondi del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca o con fondi PON.
Le istituzioni scolastiche che intendano erogare iniziative di formazione comunicheranno ai docenti di selezionare l’ambito di cui sopra e l’importo, consentendo così ai docenti stessi di generare un buono di spesa di pari importo attraverso l’applicazione web.
Le istituzioni scolastiche successivamente valideranno, all’interno dell’area “VALIDA BUONO” della applicazione cartadeldocente.istruzione.it, il buono di spesa generato dal docente usando il codice esercente che il Miur ha comunicato ad ogni scuola nella mail di accompagnamento della nota.

 

RENDICONTAZIONE DELLE SPESE GIA’ EFFETTUATE:
I docenti, accedendo all’applicazione, potranno ottenere il riconoscimento delle spese per acquisti effettuati dal 1 settembre al 30 novembre 2016.
Ricordiamo che al primo accesso all’applicazione viene chiesto dal sistema se sono già stati effettuati acquisti entro il 30 novembre 2016. In caso di risposta  affermativa  si genera  una autodichiarazione contenete servizi acquistati e importi.
L’ autodichiarazione corredata dagli scontrini e/o fatture di acquisto, dovrà essere consegnata alla scuola di servizio per il controllo di conformità.
Con successiva circolare nel mese di dicembre, saranno fornite istruzioni per l’acquisizione, da parte del Miur delle spese sostenute dai docenti al fine di assegnare  alle scuole le  somme spettanti per il successivo rimborso ai docenti interessati.

 

Sul sito del MIUR al link: http://hubmiur.pubblica.istruzione.it/web/istruzione/avviso011216 la notizia dell’avvio della piattaforma.

nov 29

Istanze on line, aggiornamento software in arrivo

Pubblichiamo la nota prot. n. 3908 con la quale il Miur informa che nei primi giorni di dicembre 2016 verrà effettuato un aggiornamento software del servizio Istanze OnLine, volto a migliorare la qualità dei servizi offerti. Pertanto  nel caso sia  necessario procedere alla  registrazione,  validazione dell’indirizzo email, rigenerazione del codice personale,  recupero delle credenziali, tali operazioni dovranno essere completate entro il termine del 30 novembre. Per consultare la nota cliccare qui

nov 29

Carta del docente, on line la piattaforma

Pubblichiamo di seguito l’avviso apparso sul sito del Miur relativo all’apertura della piattaforma “Carta del docente”.

:_:_:_:_:_:

 

Carta del Docente, da oggi on line la piattaforma: al via la registrazione di esercenti ed enti di formazione

 

È da oggi on line – per consentire la registrazione di enti accreditati ed esercenti – l’applicazione webcartadeldocente.istruzione.it che, a partire dal 30 novembre, consentirà agli insegnanti di ruolo di utilizzare on line, attraverso un borsellino elettronico, i 500 euro per l’aggiornamento professionale.

 

Quest’anno i 500 euro potranno essere spesi generando sull’apposita piattaforma buoni di spesa per:

 

l’acquisto di libri e di testi, anche in formato digitale;

l’acquisto di pubblicazioni e di riviste utili all’aggiornamento professionale;

l’acquisto di hardware e software;

l’iscrizione a corsi per attività di aggiornamento e di qualificazione delle competenze professionali, svolti da enti accreditati presso il Ministero dell’Istruzione;

l’iscrizione a corsi di laurea, di laurea magistrale, specialistica o a ciclo unico, inerenti al profilo professionale;

l’acquisto di biglietti per rappresentazioni teatrali e cinematografiche;

l’acquisto di biglietti di musei, mostre ed eventi culturali e spettacoli dal vivo;

iniziative coerenti con le attività individuate nell’ambito del piano triennale dell’offerta formativa delle scuole e del Piano nazionale di formazione.

 

Per accedere alla piattaforma serve ottenere l’identità digitale SPID presso uno dei gestori accreditati (http://www.spid.gov.it/richiedi-spid). L’acquisizione delle credenziali SPID si può fare in qualunque momento, non c’è scadenza. Si tratta di un codice unico che consentirà di accedere, con un’unica username e un’unica password, ad un numero considerevole e sempre crescente di servizi pubblici (http://www.spid.gov.it/servizi).

A partire dal 30 novembre, giorno di apertura del sito ai docenti, sarà attivo un call center interamente dedicato all’utilizzo della Carta per supportare gli insegnanti. I buoni di spesa generati dai docenti daranno diritto ad ottenere il bene o il servizio presso gli esercenti o gli enti di formazione registrati con la semplice esibizione su smartphone o tabletLa stampa sarà ovviamente possibile, ma non necessaria.

I 500 euro della Carta del Docente potranno essere spesi in qualunque momento, durante tutto il corso dell’anno scolastico.

 

Il nuovo sistema che parte quest’anno consentirà agli insegnanti di avere uno strumento elettronico per effettuare e tenere sotto controllo i pagamenti. E alle scuole di essere alleggerite dalla burocrazia e dalle procedure di rendicontazione. Le somme relative all’anno scolastico 2016/2017 eventualmente già spese dal 1° settembre 2016 al 30 novembre 2016 dovranno essere registrate attraverso la piattaforma digitale e saranno erogate ai docenti interessati, a seguito di specifica rendicontazione, dalle scuole di appartenenza.

 

Per gli enti ed esercenti l’applicazione web prevede una serie di link di approfondimento, domande frequenti e un help desk a supporto della procedura di registrazione. Un esercente o un ente possono registrarsi da oggi in qualsiasi momento, non c’è scadenza limite. Sono già inseriti in piattaforma, fra gli altri, 228 musei23 aree archeologiche, 8.406 scuole di ogni ordine e grado (per la parte che riguarda la formazione).

nov 29

Utilizzo e rispetto dei mezzi pubblici, bando per gli studenti

La Federazione Italiana Trasporti della Cisl (Fit-Cisl), con la partecipazione di Cisl Scuola, nonché la collaborazione del Ministero dell’Istruzione e il patrocinio del Ministero dei Trasporti, organizza un concorso a premi per educare bambini e ragazzi al rispetto di autobus, tram e treni.
La campagna si intitola “Sono STATO io – Insieme contro il maltrattamento dei mezzi pubblici” ed è rivolta agli alunni delle scuole di ogni ordine e grado. Il concorso prevede la creazione, da parte di bambini e ragazzi, di fumetti, spot audio/video, saggi e mini-book fotografici, con i quali potranno esprimere la loro percezione della cosa pubblica attraverso una maggiore sicurezza e legalità nel settore del trasporto pubblico.
È necessaria, ed è questa la ragione che spinge a realizzare l’iniziativa, una nuova cultura del rispetto, della sicurezza, della legalità, del senso civico. La maggior parte dei cittadini afferma che lo stato in cui versano i mezzi pubblici è eloquente e non induce al rispetto della cosa pubblica.
Di fronte a fenomeni come questi è facile puntare il dito contro la politica, ma se fossimo noi, tutti quanti noi i protagonisti della cosa pubblica?
È una sfida interessante e di forte valenza educativa il coinvolgimento di nuovi protagonisti, gli studenti della scuola primaria e secondaria di I e II grado, per dare un contributo “espressivo” sui comportamenti corretti verso l’uso dei mezzi pubblici.
Gli elaborati degli studenti che parteciperanno al concorso dovranno pervenire entro il mese di marzo (vedi BANDO DI CONCORSO); agli esiti dell’iniziativa sarà dedicato un apposito spazio nel corso dei lavori del Congresso Nazionale FIT CISL in programma nel giugno 2017.

 

Tutte le informazioni e il bando sono pubblicati sul sito www.sonostatoio.com.

 

nov 28

Posti comuni, prossimo calendario convocazioni il 15 dicembre

L’ambito territoriale Caserta rende noto che il prossimo calendario convocazioni per la stipula di contratti a tempo determinato relativo a docenti di scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo e secondo grado – posti comuni, relativo a disponibilità residue e sopravvenute, sarà reso noto presumibilmente il prossimo 15 dicembre. Per consultare l’avviso cliccare qui.

nov 25

Servizio Spid, nessuna scadenza per la registrazione

Ci segnalano difficoltà sul sito delle poste per l’accesso alla registrazione al servizio Spid al fine di ottenere l’identità digitale.
Ciò è dovuto al carico eccessivo di richieste che il sistema evidentemente non è in grado di reggere contemporaneamente. Per un’opportuna informazione degli interessati, anche al fine di evitare eccessivi affollamenti sul sito di Poste Italiane, si ricorda che per la procedura di registrazione non esistono particolari urgenze né scadenze tassative: il 30 novembre è infatti solo la data di apertura della piattaforma della Carta del docente per il cui accesso sono necessarie le credenziali SPID. La registrazione per acquisire tali credenziali può essere fatta, senza alcuna fretta, anche successivamente al 30 novembre, soprattutto se gli interessati non hanno l’esigenza immediata di utilizzare i  buoni della Carta del docente.
Ricordiamo, inoltre, che nel caso di acquisti effettuati entro il 30 novembre (per i quali è necessario presentare lo scontrino/ricevuta) è comunque previsto il rimborso diretto al docente interessato tramite la scuola di servizio, utiliizzando la funzione “HAI GIA’ SPESO?” presente nella piattaforma Carta del docente sul sito MIUR.
Ricordiamo infine che il Sistema Pubblico di Identità Digitale – SPID non dipende dal MIUR ma è gestito dall’Agenzia per l’Italia digitale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, e che in questo momento la richiesta delle credenziali è effettuata anche per la registrazione alla piattaforma 18APP relativa al bonus cultura per i diciottenni.
Abbiamo comunque provveduto a segnalare al Ministero i problemi riscontrati sul sito delle Poste.

nov 25

Referendum, le regole per permessi e sospensione dell’attività didattica

In occasione del Referendum del prossimo 4 dicembre pubblichiamo il memorandum riepilogativo sulle  disposizioni dei permessi, della  gestione del personale, della sospensione dell’attività didattica e dell’utilizzo dei locali scolastici delle scuole sedi di seggio.

nov 25

Posti comuni, copertura cattedre e frazioni orarie: nota di chiarimento

Pubblichiamo una nota di chiarimento del Ufficio IX Ambito territoriale Caserta in merito alla copertura cattedre e/o frazioni orarie posti comuni. Per consultare la nota cliccare qui.

Post precedenti «