Nov 27

Concorso riservato Infanzia-Primaria, il 5 dicembre giornata informativa

La Cisl Scuola di Caserta, in collaborazione con l’IRSEF-IRFED Nazionale (Ente qualificato per l’aggiornamento e la formazione del personale della Scuola), organizza, una GIORNATA INFORMATIVA che illustrerà ai partecipanti la procedura prevista dal bando per il CONCORSO RISERVATO INFANZIA-PRIMARIA nonché i diversi Seminari Formativi che intende avviare.

La Giornata Informativa si terrà presso il Salone della UST Cisl in via Ferrarecce 83 a Caserta mercoledì 5 dicembre p.v. alle 16.00. Per consultare la locandina dell’evento cliccare qui.

Nov 19

Dirigenti scolastici, lunedì 10 dicembre seminario formativo della Cisl Scuola

E’ in programma lunedì 10 dicembre alle ore 9, presso l’Ipseoa Cavalcanti, in via Taverna del Ferro 4 a Napoli, il Seminario formativo per dirigenti scolastici promosso da Cisl Scuola Campania e Irsef Irfed. Nel corso della giornata interverranno Maria Romano, segretaria generale della Cisl Scuola di Napoli, Rosanna Colonna, segretaria generale  della Cisl Scuola della Campania, Raffaele D’Angelo, coordinatore regionale Contarp Inail, Fabrizio De Cuia, responsabile ufficio legale Cisl Scuola, Paola Serafin, segretaria nazionale Cisl Scuola e coordinatrice dei dirigenti scolastici, Carmine Tavarone, coordinatore dirigenti scolastici Cisl Scuola Campania. Per consultare il programma, dettagliato dell’evento cliccare qui.

Nov 09

Concorso riservato Primaria e Infanzia, ecco il bando: domande dal 12 novembre

Pubblicato sulla G.U. il bando di concorso straordinario per titoli ed esami per il reclutamento di personale docente della scuola dell’Infanzia e Primaria su posto comune e di sostegno.
La domanda va presentata esclusivamente tramite istanze on line dalle ore 9.00 del 12/11/18 fino alle ore 23.59 del 12 dicembre 2018. Il bando integrale è consultabile a questo link: http://www.gazzettaufficiale.it/atto/concorsi/caricaDettaglioAtto/originario?atto.dataPubblicazioneGazzetta=2018-11-09&atto.codiceRedazionale=18E11482

Nov 08

Ricorsi per accedere al Concorso riservato Primaria-Infanzia

Lo studio legale della Cisl Scuola di Caserta, Studio Legale Cundari, comunica agli iscritti che promuoverà ricorsi per accedere al concorso riservato per Infanzia e Primaria, il cui bando è di imminente pubblicazione.

Con il DM del 17.10.2018, come noto, sono state pubblicate le modalità di espletamento della procedura concorsuale riservata per l’accesso alla scuola dell’infanzia e primaria. Per la partecipazione al concorso è richiesto il possesso del relativo titolo di studio e l’aver svolto, nel corso degli ultimi otto anni scolastici, presso le istituzioni scolastiche statali, almeno due annualità di servizio specifico, rispettivamente sulla scuola dell’infanzia o primaria, anche non continuative, sia su posto comune che di sostegno.

Del tutto illegittimamente, però, il MIUR ha escluso la possibilità di partecipazione alla procedura concorsuale a coloro che sono in possesso del solo diploma magistrale o di laurea in Scienze della Formazione primaria, nonché a coloro che non hanno maturato i due anni di servizio nella scuola entro la data di presentazione della domanda di partecipazione al concorso. Tali esclusioni risultano illegittime e discriminatorie, ragion per cui i candidati che intendano partecipare alla procedura concorsuale dovranno impugnare il bando di concorso mediante uno dei diversi ricorsi che attraverso lo Studio Legale Cundari di Caserta promuoveremo:

  • RICORSO PER CHI SIA IN POSSESSO DEL SOLO TITOLO DI DIPLOMA MAGISTRALE;
  • RICORSO PER CHI HA REALIZZATO I DUE ANNI DI SERVIZIO IN PARTE NELLA SCUOLA DELL’INFANZIA ED IN PARTE NELLA SCUOLA PRIMARIA;
  • RICORSO PER CHI HA REALIZZATO I DUE ANNI DI SERVIZIO NELLA SCUOLA PARITARIA;
  • RICORSO CHI RAGGIUNGE I DUE ANNI DI SERVIZIO CON L’ANNO SCOLASTICO IN CORSO;
  • RICORSO PER I LAUREATI IN SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA SENZA I DUE ANNI DI SERVIZIO;
  • RICORSO PER CHI HA REALIZZATO I DUE ANNI DI SERVIZIO NEL PERIODO DAL 1999 AL 2009;

Per aderire al ricorso, riservato ai soli iscritti (o a coloro che intendano iscriversi) alla Cisl Scuola di Caserta, sarà necessario recarsi presso i nostri uffici e compilare la documentazione predisposta dallo Studio Legale Cundari di Caserta. Sempre presso i nostri uffici, gli iscritti potranno ricevere assistenza nella compilazione della domanda cartacea di partecipazione al concorso, che è un requisito essenziale per poter aderire al ricorso.  La Cisl Scuola di Caserta avvierà la raccolta di adesioni una volta che il bando di concorso sarà pubblicato in Gazzetta Ufficiale, dandone notizia su questo stesso sito. Il costo del ricorso è di 100 euro.

Ott 29

Concorso straordinario Primaria e Infanzia, decreto pubblicato in Gazzetta

Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 250 (serie generale) del 26 ottobre 2018 il Decreto Ministeriale 17 ottobre 2018 recante “Concorso straordinario, per titoli ed esami, per il reclutamento di personale docente per la scuola dell’infanzia e primaria su posto comune e di sostegno“. Al testo del decreto e degli allegati sono dedicate le pagine da 4 a 22 del fascicolo. Stando a quanto dichiarato nel comunicato stampa del Ministro subito dopo la firma del DM, dovrebbe essere imminente la pubblicazione del bando. Dal momento della pubblicazione decorreranno i termini per la presentazione delle domande di partecipazione al concorso.
La Segreteria Nazionale CISL Scuola ha predisposto una scheda di lettura del Decreto e una sui contenuti degli allegati.

fonte- www.cislscuola.it

 

Ott 24

Mobilità 19/20, via alle trattative sul contratto integrativo: novità in vista

 Ha preso avvio il 23 ottobre al MIUR il tavolo di trattativa per il contratto integrativo nazionale sulla mobilità 2019/20. Come stabilito dal nuovo CCNL, il contratto integrativo avrà durata triennale, quindi riguarderà le operazioni di mobilità fino all’a.s. 2021/22 compreso. Entrerà in vigore, con le operazioni relative al 2019/20, il vincolo di permanenza per un triennio nella scuola richiesta e ottenuta con mobilità volontaria, vincolo che opererà solo ed esclusivamente in questo caso.

La CISL Scuola ha sottolineato la necessità di rivedere la struttura del precedente CCNI, in vigore praticamente da due anni, per affrontare e risolvere talune criticità legate in particolare alla titolarità su ambito territoriale introdotta dalla Legge 107, su cui peraltro si preannunciano possibili modifiche legislative. Come è noto, i due precedenti CCNI avevano già provveduto ad attenuare tali criticità, riconoscendo ai docenti la possibilità di ottenere, anche se non previsto dalla legge, una nuova titolarità su scuola. Ora è necessario fare ulteriori passi in avanti, grazie anche alle innovazioni introdotte dal nuovo CCNL in materia di relazioni sindacali.
La proposta della CISL Scuola, anche alla luce delle annunciate innovazioni normative volte a cancellare sia la titolarità su ambito che l’istituto dell’incarico triennale, è di tenere conto di tale prospettiva già nel contratto sulla mobilità, consentendo il ripristino delle regole, collaudate e molto efficaci, vigenti fino al CCNI per il 2015/2016.
Tutte le organizzazioni sindacali presenti al tavolo hanno chiesto di riattivare codici sintetici zonali corrispondenti a Provincia, Distretto e Comune; di ripristinare le consuete tre fasi della mobilità (comunale, provinciale, interprovinciale); di mantenere un’unica domanda per la mobilità territoriale per tutti gli ordini di scuola; di mantenere 15 preferenze tra codici di scuola puntuali e codici zonali sintetici; di considerare la titolarità su scuola come unico esito possibile delle operazioni di mobilità, fermo restando il vincolo di permanenza triennale solo qualora l’istituzione scolastica ottenuta sia stata richiesta in modo puntuale.
L’Amministrazione, preso atto delle richieste di parte sindacale e non esprimendo su di esse particolari obiezioni, ha chiesto al gestore dei sistemi informativi di condurre una rapida verifica sulla loro praticabilità in termini tecnici, dovendosi ovviamente prevedere conseguenti modifiche al programma di gestione delle operazioni.

fonte: cislscuola.it

Ott 19

infanzia e primaria, via libera al concorso straordinario

Un comunicato del ministro Bussetti sul sito del MIUR annuncia l’avvenuta firma del decreto ministeriale che avvia le procedure per i concorsi straordinari previsti dal c.d. Decreto Dignità per docenti di scuola dell’infanzia e primaria in possesso, oltre all’abilitazione (e alla specializzazione per chi concorre per i posti di sostegno), del requisito di 2 anni  di servizio negli ultimi otto anni. Il decreto – precisa il comunicato – è già stato inviato alla Gazzetta Ufficiale per la relativa pubblicazione, dopo la quale il Ministero procederà all’emanazione del bando, che dovrebbe essere prossimamente anche oggetto di informativa alle organizzazioni sindacali.

Ott 09

Rinnovo del contratto, a Gennaio aprire il negoziato

È positivo che dal vice presidente del Consiglio siano giunte rassicurazioni circa la presenza, in legge di bilancio, della copertura necessaria per consolidare l’elemento perequativo previsto nei contratti pubblici rinnovati lo scorso aprile”. Ad affermarlo sono i segretari generali di Flc CGIL, CISL FSUR e UIL Scuola RUA, riuniti per definire le linee di orientamento per il dibattito in categoria sulla piattaforma del prossimo contratto per il comparto Istruzione e Ricerca.
Ora però ci attendiamo un’analoga rassicurazione – aggiungono Francesco SinopoliMaddalena Gissi e Giuseppe Turi – per quanto riguarda il rinnovo del CCNL che, come il Governo sa, scade il prossimo 31 dicembre. Per noi questo vuol dire che il negoziato si deve aprire a gennaio. Un negoziato che riguarderà il triennio 2019, 2020 e 2021, l’arco di tempo cui fa peraltro riferimento il DEF: è pertanto fondamentale conoscere l’entità delle risorse messe a disposizione. Solo così capiremo se si intende passare concretamente dalle parole ai fatti”.
Rinnovare i contratti è un diritto dei lavoratori – concludono i tre segretari – come tale riconosciuto espressamente anche dalla Corte Costituzionale con la sentenza 178/2015. Per questo, dopo aver compiuto pochi mesi fa una scelta giusta e opportuna con la firma del nuovo CCNL, ora ci apprestiamo ad aprire un’altra stagione di negoziato per proseguire il percorso di valorizzazione del lavoro nell’istruzione, nell’università e AFAM e nella ricerca”.

fonte www.cislscuola.it

Ott 09

Contratto Dirigenti, prosegue il confronto

In data 8 ottobre 2018 le Organizzazioni sindacali e l’ARAN hanno ripreso il confronto per il rinnovo del CCNL dei dirigenti del comparto Istruzione e Ricerca. Sono stati discussi i principi generali della responsabilità disciplinare, il codice disciplinare e le sanzioni, la sospensione cautelare e il rapporto tra procedimento disciplinare e procedimento penale.
Sono state proposte diverse modifiche al testo presentato dall’ARAN. L’Agenzia si è riservata la valutazione delle richieste delle Organizzazioni sindacali.
Il prossimo incontro è fissato per giovedì 11 ottobre; saranno affrontate separatamente le specificità delle diverse sezioni (istruzione, ricerca e università).
La CISL Scuola registra con favore l’accelerazione della trattativa, della quale auspichiamo una rapida positiva conclusione.

fonte – www.cislscuola.it

Ott 05

Nuove incombenze per le segreterie, nota unitaria al Miur

Ancora una volta incombenze che piombano all’improvviso sulle segreterie scolastiche, chiamate a far fronte in tempi ristrettissimi ad adempimenti di cui peraltro non risulta chiara la finalità, in contrasto con le esigenze di sburocratizzazione e semplificazione. Con una nota unitaria al Capo Dipartimento Risorse e al Direttore Generale della DGRUF del MIUR la CISL Scuola, La FLC CGIL e la UIL Scuola RUA chiedono un urgente incontro sulla questione.
Di seguito il testo della nota inviata il 4 ottobre 2018.

Al Capo dipartimento della Programmazione Dott.ssa Daniela Beltrame
Al Direttore Generale della DGRUF Dott.Jacopo Greco

Oggetto: Rilevazione giacenze sul Bilancio della Scuola

Abbiamo rinvenuto sul portale SIDI nell’area riservata, l’avviso sulla rilevazione delle risorse giacenti sul bilancio della scuola con vincolo di destinazione (provenienza MIUR). Le scuole dovranno inserire i dati riportando tutte le risorse finanziare provenienti dal MIUR dal 4 al 19 ottobre.
Nell’informativa tenutasi il 28 settembre u.s. la Direzione Generale aveva comunicato alle OO.SS della rilevazione riguardante solo i contratti (servizi pulizia – scuole belle – co.co.co).
Dalla guida Rapida fornita dal gestore apprendiamo che tale rilevazione sarebbe stata concordata con il Dipartimento della ragioneria Generale dello Stato e riguarda tra l’altro anche le risorse per i compensi accessori del personale.
Le scriventi OO.SS nel sottolineare come ancora una volta le Istituzioni scolastiche vengano caricate di impegni di cui non risulta ben chiara la finalità, nonostante le promesse di semplificazione degli adempimenti burocratici, chiedono un 
incontro urgente per avere chiarimenti sulle finalità della rilevazione.
Certi di un tempestivo riscontro, porgono distinti saluti.

FLC CGIL Francesco Sinopoli
CISL SCUOLA Maddalena Gissi
UIL SCUOLA Giuseppe Turi

fonte www.Cislscuola.it

Post precedenti «